uomo cerca uomo

uomo cerca donna matera allpeneIl pene è considerato, sin dall’antichità, un simbolo di virilità e di predominio maschile. Basti pensare che nell’antica Roma, a seguito del culto del dio della fertilità Priamo, sono stati ritrovati numerosi affreschi raffiguranti umani con delle dimensioni del pene decisamente generose.
Infatti sono ancora moltissime le persone che valutano la propria forza o personalità basandosi sulle dimensioni del proprio pene. Per questo motivo, gli uomini insoddisfatti o che non si sentono abbastanza “in potenza”, decidono legittimamente di rivolgersi a medici chirurgi per sottoporsi a costosi e delicati interventi di allungamento del pene. Ma ne vale veramente la pena? Ci sono dei rischi? I risultati sono sicuri e permanenti? Esistono altre tecniche per l’allungamento del pene? Proviamo a rispondere con ordine a queste domande.
donne sexy milano

bacheca di roma incontri Sicuramente le siti gratuiti per annunci sono il metodo più efficace per raggiungere dei risultati importanti e soprattutto visibili immediatamente. Esistono numerose tecniche chirurgiche per aumentare le dimensioni del proprio pene ed è fondamentale sottoporsi a una verifica preliminare con il proprio andrologo per capire la conformazione dell’organo genitale e l’intervento più adatto al proprio tipo di esigenze.

donne a milano La pratica di allungamento del pene più comune e diffusa è senza dubbio quella dell’incisione cutanea. L’operazione viene eseguita in giornata e con un’anestesia locale. Il chirurgo andrà a incidere col bisturi sulla zona che collega il muscolo all’osso del bacino liberandolo e permettendogli di guadagnare diversi centimetri in lunghezza. In seguito viene eseguita una particolare plastica cutanea V-Y che permette di adattare il tratto cutaneo secondo le nuove dimensioni. Questo tipo di operazione di allungamento del pene è senza dubbio rapida, non colpisce la performance sessuale ma comporta dei costi decisamente elevati che si aggirano intorno ai 4500 Euro.

incontri varese donne Un’altra pratica chirurgica di allungamento del pene molto diffusa è quella della lipoenoscultura. In questo caso possono essere necessari anche due giorni di degenza e consiste nel trapianto di adipe liofilizzato. Questo tessuto adiposo presenta delle caratteristiche elastiche pressochè identiche a quelle del corpo cavernoso del pene permettendo di aumentare considerevolmente la lunghezza e la larghezza del membro maschile sia da flaccido che in erezione. Il tessuto verrà impiantato nella parte superiore del pene e fissato con dei micro-punti di sutura. In seguito l’adipe verrà assorbito dai tessuti cavernosi entro i primi 6-12 mesi. Anche in questo caso i costi dell’operazione sono molto elevati ma non diminuiscono le capacità di sessuali del soggetto che decide di sottoporsi a questa operazione.

cerco uomo ricco Un’ulteriore operazione per l’allungamento del pene è quella della Laser-falloplastica. In questo caso, recidendo la parte inferiore tra il pene e l’osso pubblico, sarà possibile inserire un distanziatore “pubo-cavernoso” in grado di aumentare le dimensioni del pene di circa 2-5 cm in lunghezza. Tuttavia questo tipo di operazione potrebbe non essere efficace nel lungo termine per via del frequente “effetto cicatriziale” del legamento. Infatti può capitare che, sin dopo l’intervento e in maniera graduale, il tessuto tenda a cicatrizzarsi in maniera non corretta vanificando tutti gli effetti dell’intervento chirurgico. Senza dubbio l’operazione di allungamento del pene con il laser è quella più sicura sia da un punto di vista fisico che estetico in quando il laser riduce sensibilmente la visibilità di cicatrici post-operazione per via della sua estrema precisione.

singles and friends Per risolvere e ovviare al problema dell’effetto cicatriziale potrebbe essere utile utilizzare degli strumenti innovativi come donne single incontri che permettono, grazie a una trazione meccanica indolore, di mantenere i tessuti elastici e in tensione durante il corso della giornata. Per questo motivo questi strumenti sono particolarmente indicati nella fase post-operatoria ma stanno trovando anche una larga diffusione verso tutte quelle persone che vorrebbero migliorare le dimensioni del proprio pene senza sottoporsi a costose e fastidiose sedute chirurgiche. I risultati sicuramente non saranno paragonabili a quelli di un intervento chirurgico ma comunque gli estensori penieni sono strumenti che possono aiutare a ritrovare la fiducia in se stessi senza troppi sforzi.

Comments

siti incontri opinioni comments